• 29 giugno 2022
  • Di  Mutua BVLG

Pietrasanta, la Piccola Atene

È la “Piccola Atene” della Versilia: Pietrasanta, pittoresca cittadina dove il passato e il presente, l’eco della storia e la modernità convivono ad ogni angolo in un’atmosfera unica. Proprio qui ha sede la nostra Mutua BVLG.

Fondata nel 1255 dal nobile milanese Guiscardo di Pietrasanta, la località è un vero punto di riferimento nel panorama artistico internazionale. Già nel ‘500 Michelangelo Buonarroti frequentava la zona, attratto dai rinomati marmi delle vicine Alpi Apuane e nel ‘700 nacque una scuola per la lavorazione della pregiata materia. Oggi quell’eredità viene raccolta dai tanti artisti, italiani e stranieri, che si rivolgono alle esperte maestranze locali per i loro progetti. Oltre al settore del marmo, a Pietrasanta hanno sede anche attività specializzate in altre lavorazioni artistiche, dalla fusione del bronzo al mosaico. Le opere non vivono solo nel “backstage” delle aziende, ma diventano spesso parte del tessuto urbano; nelle caratteristiche vie e piazze della Piccola Atene è facile imbattersi in installazioni “en plein air”. Nella Piazzetta del Centauro, ad esempio, ammiriamo una scultura del compianto maestro Igor Mitoraj, artista profondamente legato a Pietrasanta: un centauro bronzeo che svetta con il suo fascino sospeso tra l’oggi e un’età mitica. Altro “landmark” artistico, in Piazza Matteotti, è la scultura “Il Guerriero” di Fernando Botero, pittore e scultore colombiano che trascorre parte dell’anno nella località versiliese. Nella Chiesa della Misericordia ammiriamo ancora la mano inconfondibile dello stesso artista, con gli affreschi del 1993 “La Porta del Paradiso” e “La Porta dell’Inferno”, popolati dai caratteristici personaggi dalle forme tondeggianti.
Ad arricchire il clima artistico della cittadina, infine, le gallerie del centro con le loro esposizioni, dalla pittura alla scultura, che si affacciano alle vetrine regalandoci la sensazione di un singolare museo diffuso. Oltre all’arte, Pietrasanta si contraddistingue per una movida vivace ma rilassata, tra caffè e raffinati ristoranti: cuore pulsante è la centralissima Piazza Duomo, dalla quale ammiriamo l’antica Rocca di Sala, il Duomo di San Martino del XIII-XIV secolo con il suo campanile, la Torre delle Ore e la Chiesa di Sant’Agostino, sospesa al culto e luogo di esposizioni artistiche. Sulla Piazza si affaccia anche il Chiostro di Sant’Agostino, sede del Centro culturale Luigi Russo e del Museo dei Bozzetti, dedicato alla scultura.
Così, anche la dimensione più mondana di Pietrasanta si anima in un caleidoscopio di suggestioni senza eguali. E a tanta bellezza si aggiunge, nel giro di pochi km, quella del mare: Marina di Pietrasanta è un’apprezzata meta del turismo balneare. Oltre alle sue spiagge, vanta il fascino del Parco della Versiliana. Questo polmone verde ispirò Gabriele D’Annunzio, ospite della villa allora di proprietà dei Conti Digerini Nuti, nella composizione della celebre poesia “La pioggia nel pineto”. D’estate il Parco accoglie spettacoli teatrali e musicali, nonché i talk show del “Caffè della Versiliana”.