• 20 aprile 2022
  • Di  Mutua BVLG

Disturbi dell'udito: ipoacusia e acufene (a cura di AudioProgress)

I disturbi dell’udito possono variare non solo nella tipologia, ma anche per quanto riguarda l’origine e l’intensità. Individuare il tipo e le cause dell’ipoacusia è il primo passo per trovare la migliore soluzione acustica.

Le origini dell'ipoacusia

Le cause sono molteplici e possono includere invecchiamento, esposizione ai rumori, infezioni, otiti o fattori congeniti ed ereditari. 
Alcune persone nascono con l’ipoacusia, che può essere ereditaria (origine genetica) o causata durante la gravidanza o il parto. Attualmente, i bambini sono sottoposti a un controllo dopo la nascita, in questo modo è possibile individuare un’ipoacusia nella maggior parte dei casi. Tuttavia, può essere difficile notare un’ipoacusia congenita se è lieve, se colpisce un solo orecchio o se si sviluppa successivamente nel corso della vita.
Le persone con un’età più avanzata potrebbero non essere state sottoposte a un controllo e aver vissuto con un’ipoacusia congenita per tutta la vita.

Uno degli effetti della perdita dell’udito è una riduzione della capacità di distinguere il parlato dal rumore. Per questo motivo chi soffre di ipoacusia sente bene in situazioni silenziose ma non in quelle rumorose. È anche comune che suoni acuti come il canto degli uccelli scompaiano del tutto.

L’acufene

L’acufene, detto anche tinnito, è la percezione di un rumore, solitamente un ronzio, un fischio, un fruscio o un sibilo, avvertito nelle orecchie o nella testa nonostante l’assenza di uno stimolo acustico esterno.

Il suono può essere debole o forte, continuo o intermittente, percepito da un orecchio (acufene unilaterale) oppure da entrambe le orecchie (acufene bilaterale).

L’acufene ha un forte impatto sul sistema nervoso centrale, suscitando sensazioni negative, ecco perché è importante rivolgersi all'audioprotesista per gestire questo disturbo.


La pagina del Centro AudioProgress di La Spezia, nostro convenzionato, su MutuaBVLG.it: https://www.mutuabvlg.it/convenzionati/S/34015

Gli articoli della rubrica "Mutua BVLG Informa" hanno scopo esclusivamente informativo e non rappresentano in nessun caso diagnosi o prescrizioni di trattamenti medici. Non possono quindi sostituire la visita e la consulenza del medico.